Apparecchi acustici bambini Foggia

 

Uno sguardo ai più piccoli

 

 
Il nostro centro audioprotesico fornisce soluzioni efficienti per i più piccoli, effettuando controlli audiometrici periodici al fine di valutare il costante beneficio fornito dagli apparecchi acustici bambini a Foggia e adattandoli alle necessità del piccolo paziente.
 
 
 
 
 
 
 
 
Apparecchi acustici per bambini Foggia
 
 
 
Apparecchi acustici ragazza
 
 
 
 
 
 

per un corretto approccio terapeutico

 
A differenza dei pazienti adulti, sui bambini gli esami di controllo si definiscono oggettivi e non soggettivi, poiché non si registra la loro attiva ed effettiva partecipazione. La diagnosi precoce di un disturbo legato all’udito è decisiva per garantire un adeguato sviluppo del linguaggio in soggetti caratterizzati da grave sordità. Sottoporre il proprio bambino ad una visita specialistica o ad un esame audiometrico infantile appare quindi fondamentale. L’esame audiometrico permette sia di quantificare l’effettiva perdita uditiva del bambino sia di comprendere le motivazioni del deficit, approntando un’eventuale approccio terapeutico per recuperare parte della capacità uditiva. Contattaci subito per saperne di più sulle nostre soluzioni uditive.
 
 
 
 
 

cAUSEDELL’IPOACUSIA INFANTILE

 
La perdita di udito può derivare da problematiche ereditarie, in concomitanza o no con altre patologie o per problemi di natura genetica a causa di geni che sono stati individuati come responsabili dell’ipoacusia. Altre motivazioni possono risiedere in situazioni presentatesi in gravidanza, quali assunzione di alcol o droga da parte della mamma, o infezioni contratte da quest’ultima, come quella da citomegalovirus o per rosolia o toxoplasmosi, ma anche per eventuali complicanze del parto come asfissia o basso peso alla nascita. Tra i 2 e i 6 anni otiti e raffreddori ricorrenti o infiammazioni dell’orecchio possono determinare una riduzione di udito.
 
 
 
 
 

Cosa si consiglia di fare

 
Occorre sempre rivolgersi ad uno specialista otorinolaringoiatra o audiologo per valutare l’effettiva diminuzione di udito e rilevare la causa in modo che il genitore sappia se essa è di natura medica, quindi reversibile, oppure se vi è necessità di intervenire con supporto protesico. Il bambino, in relazione alla sua età, verrà sottoposto a determinate metodiche di valutazione audiologica quali OTOEMISSIONI ACUSTICHE, ABR, AUDIOMETRIA INFANTILE in modo da indicare, per quanto sia possibile (il bambino molto piccolo non partecipa attivamente e di conseguenza soltanto crescendo potrà affermare le sue risposte consapevolmente), quanto e quale sia il problema uditivo. Qualora risultasse necessario a causa dell’ipoacusia, intervenire precocemente con un apparecchio acustico risulterà fondamentale per il bambino, in quanto, non solo lo aiuterà a sentire ma non lo priverà dello sviluppo linguistico, fondamentale in queste fasi della crescita.
 
 
 
 
 
 
I bambini rappresentano ciò che vi è di più dolce. Il loro essere inconsapevoli di tutto fa sì che l’applicazione protesica risulti molto più semplice, quasi un gioco. Tutto ciò è possibile solo con il supporto del genitore e una buona collaborazione tra quest’ultimo, l’otorino, l’audioprotesista e il logopedista, al fine di ottenere tutti il medesimo risultato: permettere al bambino di sentire, capire e comunicare.